Milano capitale del mobile, ma non dei brevetti di design. Vince l’Olanda di Eindhoven

1

 

Le installazioni della mostra di “Interni” all’università Statale di Milano per il Salone del Mobile 2016

 

Milano, 11 aprile 2016 – Ancora poche ore e a Milano si alza il sipario sul Salone del Mobile e sul Fuorisalone. La capitale economica e finanziaria d’Italia torna a essere, per una settimana, l’ombelico del design mondiale. Tuttavia non spetta a Milano e alla vicina Brianza, terra di mobilieri, il primato in Europa per numero di brevetti nel settore dell’arredo. Stando ai dati degli ultimi tre anni la corona va alla regione olandese del Brabante del nord. Là si trova Eindhoven, la capitale del design dei Paesi bassi con la sua Accademia, che espone proprio in questi giorni a Milano. Il capoluogo lombardo arriva secondo, davanti alla contea inglese del Wiltshire e a Herford, sede della maggior parte delle aziende di arredo della Vestfalia dell’Est, tanto da guadagnare un museo dell’arte disegnato da Frank Gehry. E Como, altra provincia d’oro in Italia per i mobilieri, è ottava e rimane dietro a Stoccolma, che pure non scala gradini per merito di Ikea (ha sede in un altro distretto, non contemplato nella classifica).

[ La classifica delle province europee per numero di brevetti ] 

L’analisi del deposito di brevetti europei (European patent office, Epo) vede l’Italia ancora una volta seconda anche nella competizione tra stati, dietro alla Germania ma davanti alla Francia, mentre a livello regionale la Lombardia si posiziona al quarto posto. Sintomo dell’allergia degli imprenditori italiani, specie di quelli piccoli e medi, per la burocrazia che si accompagna al deposito di un brevetto.

 

Dati: Elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Eurostat aggiornati a gennaio 2016(sulla media degli ultimi tre anni disponibili)

 

Luca Zorloni

Twitter: @Luke_like